Home » Superfoods cosa sono e dove si trovano
super foods

Superfoods cosa sono e dove si trovano

Con il termine “superfood” si intende in genere un prodotto alimentare in grado di svolgere un ruolo benefico per la nostra salute. Gli effetti possono essere sia preventivi, riducendo il rischio di insorgenza di determinate patologie, sia lenitivi, alleviandone la sintomatologia.

Nell’analizzarne la reale efficacia crediamo opportuno considerare separatamente i due termini di cui la parola si compone.

  • Food: parola inglese comunemente tradotta in italiano “cibo”. Quelli in esame sono, in effetti, alimenti, ossia sostanze che assumiamo più o meno regolarmente nella nostra dieta e che apportano elementi essenziali o utili al nostro metabolismo. Ognuno di essi ha caratteristiche e proprietà nutrizionali che lo rendono particolarmente efficace nel coadiuvare alcune funzioni del nostro organismo.
  • Super: parola di derivazione latina, ormai entrata nel gergo comune di ogni Paese, che indica eccellenza, primato, qualità superiore.

I superfoods hanno realmente proprietà così eccelse rispetto agli alimenti normalmente presenti nelle tavole di tutti i giorni?

Fonti autorevoli (citiamo per tutte l’AIRC in un articolo del 23 gennaio 2020) dimostrano al riguardo un certo scetticismo. A sollevare più di un dubbio sull’efficacia taumaturgica dei prodotti in questione è soprattutto la scarsa produzione (se non addirittura, in taluni casi, la totale assenza) di studi e pubblicazioni scientifiche al riguardo.

Come accade non di rado, il clamore mediatico e la curiosità e l’interesse che ne conseguono non sono immuni da interessi economici e strategie di mercato. Non è un caso che le vendite di alcuni prodotti negli ultimi periodi siano correlate allo spazio che questi occupano nei siti di intrattenimento e nei canali di informazione.

Come consigliano numerosi esperti (e come, ci permettiamo di dire, suggerisce anche il buon senso) la sobrietà e la moderazione rappresentano l’approccio migliore alla questione.

Le proprietà benefiche delle sostanze e dei principi attivi presenti nei superfoods sono fuori discussione. Occorre però sottolineare che nessun alimento è di per sé miracoloso. Ciò che rende ogni sostanza nutriente preziosa per il nostro corpo è la sua interazione con le altre sostanze e la sua assunzione nella giusta quantità. In dosi eccessive, anche l’alimento più sano mette a rischio la nostra salute.

Cosa fare allora dell’Acai berry, della Curcuma, della Spirulina, dei Semi di Chia e via discorrendo? Semplice: assumiamoli, ma:

  • in dosi moderate
  • integrandoli e non sostituendoli agli alimenti base della nostra dieta mediterranea
  • apprezzandone, quando è possibile, il gusto
  • ridimensionando la portata del prefisso “super” che accompagna la parola “food”

Quali sono i super foods?

A titolo esemplificativo indichiamo alcuni fra gli alimenti inclusi più di frequente in questa categoria:

  1. Acai berry: un frutto originario del Brasile, ricco di antiossidanti e vitamine del gruppo B.
  2. Goji berry: un frutto originario della Cina, ricco di vitamine e minerali, come la vitamina C e il ferro.
  3. Semi di chia: ricchi di omega-3, fibre e proteine.
  4. Spirulina: un’alga commestibile ricca di proteine, vitamine del gruppo B e antiossidanti.
  5. Mirtilli: ricchi di antiossidanti, vitamina C e flavonoidi.
  6. Avocado: ricco di grassi buoni, vitamina E e potassio.
  7. Curcuma: spezia con proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti.
  8. Spinaci: ricchi di vitamina K, ferro, vitamine del gruppo A e antiossidanti.
  9. Noci: ricche di proteine, grassi buoni e minerali.
  10. Tè verde: ricco di antiossidanti e composti anti-infiammatori.

Per non perdere nessuna ricetta, metti “like” sulla nostra pagina Facebook

e seguici sul nostroprofilo Instagram.

Torna alla HOME PAGE