piatto fondo crema cannellini e gamberetti

Crema di cannellini con gamberetti e timo

I legumi abbinati al pesce, si sa, sono un accostamento stuzzicante e prelibato. Come questa crema di cannellini con gamberetti e timo ad esempio, che rappresenta una di quelle ricette semplici da tenere sempre a mente quando si vuole preparare un primo piatto sano e genuino con cui stupire gli ospiti.

Può essere un gustoso piatto unico, o, in piccole quantità, essere servito come antipasto e un comfort-food ideale da preparare in queste lunghe giornate invernali.

Crema di cannellini con gamberetti e timo

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di fagioli cannellini secchi (oppure 2 barattoli già lessati)
  • 500 g di gamberetti sgusciati
  • soffritto (cipolla, carota, sedano)
  • zenzero in polvere
  • timo fresco
  • olio extravergine d’oliva 5 cucchiai
  • sale e pepe qb

Crema di cannellini con gamberetti e timo

Preparazione

    1. Tenete in ammollo per tutta la notte i fagioli cannellini secchi, aggiungendo all’acqua mezzo cucchiaino di bicarbonato. La mattina seguente sciacquateli e lessateli in abbondante acqua, con l’aggiunta di una foglia di alloro e poco sale. Portate a bollore poi fateli cuocere a fuoco molto basso per circa 1 ora.
    2. In una pentola a parte fate un soffritto con mezza carota, mezza cipolla e un pezzetto di sedano. Una volta dorato unite i fagioli lessati, un po’ di dado granulare e fate insaporire per 5 minuti.
    3. Quindi frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Se il composto fosse troppo denso aggiungete un pò di acqua di cottura dei fagioli, ricca di sali minerali.
    4. In una padella fate cuocere i gamberetti surgelati (o freschi), profumandoli con un rametto di timo fresco e fate cuocere per circa 15 minuti.
    5. Trasferite la crema di fagioli ben calda nelle scodelle da portata, guarnite sopra con i gamberetti, un po’ di zenzero in polvere, timo fresco,e  un pizzico di pepe nero.

    Un giro d’olio a crudo e il piatto è pronto!

Crema di cannellini con gamberetti e timo

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*