Pasta fresca fatta in casa

La pasta fresca fatta in casa è un alimento sano e genuino da preparare con le vostre mani che vi darà molta soddisfazione. Anche se non è proprio una ricetta veloce ne vale comunque la pena, perchè il risultato sarà sorprendente, una pasta molto buona e saporita con ogni tipo di sugo. E prepararla in casa è più semplice di quanto pensiate.

Pasta fresca fatta in casa

Ingredienti per 6 persone:

  • 600 g di semola di grano duro
  • 250 g di acqua (circa) tiepida
  • un pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di olio

Pasta fresca fatta in casa

Directions

  1. Se avete un’impastatrice mettete gli ingredienti nel cestello ed aggiungete l’acqua a mano a mano che si assorbe. Potrebbe servirne un po’ di più di 250 ml, la quantità è giusta quando l’impasto non risulterà più appiccicoso sulle dita.
  2. Altrimenti usate il metodo tradizionale: sulla spianatoia di legno fate la classica fontana con la farina e al centro mettete l’uovo, il sale (1 cucchiaino) e l’olio, quindi aggiungete mano a mano poca acqua per volta, impastate con le mani fino ad ottenere un impasto che non si appiccicherà alle dita, liscio e compatto.
  3. Fate riposare il panetto in una ciotola infarinata ricoperto con della pellicola per circa 1 ora.
  4. Dopodichè sarà giunto il momento di stendere la pasta; per questa operazione potete utilizzare due metodi: o stendere la pasta con il mattarello e olio di gomito oppure aiutandovi con l’apposita macchinetta stendipasta; in entrambi i casi formate delle strisce non troppo fini. Fatele riposare su una tovaglia per circa 30-40 minuti.
  5. Trascorso questo tempo infarinate bene le strisce e arrotolatele su se stesse (vedi foto), quindi tagliate delle striscioline abbastanza sottili tipo tagliatelle, apritele subito con le mani e allargate la pasta sulla spianatoia.
  6. Proseguite così con tutte le strisce di pasta.
  7. E’ ottima sia con un semplice sugo di pomodoro e basilico, ragù di carne, funghi e tartufo! Consideratene 100-120 gr a persona (c’è sempre chi fa il bis!).
  8. Se ne avete fatta in abbondanza potete conservarla due/tre giorni in frigorifero oppure potete congelarla. In questo caso cercate di formare tipo dei nidi, disponeteli su un vassoio ben divisi, una volta congelati potrete riporli negli appositi sacchettini trasparenti.Quando avete l’ispirazione per cucinare provate a farla e non ve ne pentirete.