Sandwich

Sandwich con farina di tipo 1

 

I sandwich con farina di tipo 1 sono dei panini molto soffici ideali da farcire con l’affettato per i buffet o da gustare a colazione con la marmellata o con la crema di nocciole. Prepararli in casa è facile, basta avere un po’ di tempo a disposizione e pazienza per aspettare che lievitino.
In questa ricetta, per impastare, abbiamo usato la macchina del pane, ma per chi non la possiede si possono impastare tranquillamente a mano.
La ricetta originale dei sandwich prevede l’utilizzo di farine 00 e 0. Qui invece abbiamo utilizzato unicamente la farina di tipo 1, che si distingue per una percentuale maggiore di crusca e di germe del grano, le parti più ricche di sostanze nutritive.
Questa farina è ottima per la panificazione e sarebbe buona cosa cominciarla a sostituire alle farina 0 e 00. Il suo colore non è bianco candido come la farina 00 ma è un po’ più scuro.

Ingredienti per circa 12-15 pezzi:

  • 150 g di acqua tiepida
  • 100 g di latte
  • 80 g di olio di girasole
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di malto di Molino Rossetto
  • 2 cucchiaini di sale
  • 500 g di farina di Tipo 1 di Molino Rossetto
  • 12 g di lievito di birra fresco

Sandwich con farina di tipo 1

 

 

Preparazione

  1. Inserite gli ingredienti nel cestello della vostra macchina del pane, nell’ordine dato nella ricetta. Il malto si può sostituire con il miele. Azionate il programma impasto da 1 h e 30. Una volta terminato spegnete la macchina ed estraete l’impasto.
  2. Dividetelo in circa 12 parti uguali. Fate con ciascuno la forma di una sfera e disponete i sandwich ben distanziati sulla teglia da forno, ricoperta dall’apposita carta.
  3. Mettete i panini a lievitare nel forno preriscaldato a 40° e poi spento, per 1 ora abbondante. Quando saranno raddoppiati di volume, fateli cuocere a 180° per 15-20 minuti. Se volete ottenere una superficie lucida, spennellateli con un uovo sbattuto.

 

Sandwich con farina di tipo 1

 

One Comment

  1. Francesca

    Sarebbe bello inserire la ricetta considerando anche la mancanza di macchina per il pane…

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*