Pollo in padella

Il Pollo in padella aromatizzato con fette di limone e rosmarino fresco, è un secondo piatto leggero, gustoso e semplicissimo che metterà d’accordo tutta la famiglia.

Potete accompagnare questo piatto con delle classiche patate arrosto, o con un bel purè, oppure con una bella insalata mista se preferite un piatto più light.

Per la buona riuscita di questa ricetta cercate di utilizzare una carne di pollo di buona qualità.

Preferite un pollo ruspante rispetto a quelli di allevamento, anche se costa leggermente di più. La differenza tra i due tipi di carne è notevole: la carne dei polli ruspanti è più scura, soda e ben attaccata all’osso, ed è molto più saporita.

 

Pollo in padella

Ingredienti:

  • 1 kg di pollo a pezzi
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio, sale e pepe qb
  • Tre fettine di limone

Pollo in padella

Preparazione

  1. Preparare il pollo in padella è molto semplice.
  2. Prendete una padella antiaderente piuttosto capiente. Sistemate sul fondo 4-5 cucchiai di olio evo, gli spicchi di aglio sbucciati e i rametti di rosmarino fresco.
  3. Aggiungete quindi i pezzi di pollo, un poco di sale e pepe e le fettine di limone.
    Il pollo, anche quello ruspante, si trova facilmente già spezzato e pronto nelle apposite confezioni.
  4. Mettete la padella sul fornello a fuoco alto e fate rosolare ben bene la carne per 5 minuti girando il pollo su tutti i lati.
  5. Una volta rosolato, abbassate la fiamma a fuoco medio e coprite la padella con un coperchio.
  6. Continuate la cottura per altri 35 minuti circa, girando di tanto in tanto e controllando che non si attacchi, nel caso aggiungere qualche cucchiaio d’acqua.

In alternativa provate anche la ricetta della Tagliata di petto di pollo alle erbe aromatiche!

Pollo in padella

Avete l’abitudine di lavare la carne del pollo prima di cucinarlo?

Se la risposta è si leggete sotto!

Il pollo non andrebbe lavato prima di cucinarlo. Anzi, da un punto di vista igienico è anche sconsigliato. Questo perché  il lavaggio non elimina i batteri patogeni che potrebbero essere nella carne, ma aumenta la possibilità di contaminazione con altri cibi crudi che poi potremmo mangiare crudi.

I batteri invece vengono distrutti totalmente con la cottura per cui è molto importante cuocere bene la carne.

È quindi meglio mettere subito il pollo in forno o in padella senza lavarlo e avere l’accortezza di lavare le mani con acqua calda e sapone, insieme a tutti gli attrezzi e ai piani di lavoro utilizzati  per la preparazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*