Coniglio alla cacciatora alla toscana

Il coniglio alla cacciatora alla toscana è una ricetta tipica della cucina italiana.
Le origini del piatto sono attribuite in particolare alla Toscana, anche se viene preparato un po’ in tutte le regioni.

E’ un secondo piatto molto gustoso, che risale alla tradizione contadina, quando il coniglio si preparava per i pranzi domenicali in famiglia.

Il coniglio alla cacciatora è un piatto succulento e saporito dove la carne bianca del coniglio, leggera e povera di grassi, viene insaporita in pentola con tanti aromi, olive nere e appena un poco di pomodoro giusto per dare colore.

L’unica accortezza che dovrete avere prima di preparare questa ricetta è quella di mettere a marinare il coniglio prima di cucinarlo, al fine di togliere il suo leggero sapore di selvatico.
Leggete sotto nella ricetta come fare la marinatura.

Vediamo subito il procedimento per la preparazione di questa ricetta.

Coniglio alla cacciatora alla toscana

Per la marinatura:

  • 500 ml di acqua
  • 500 ml di aceto bianco
  • aromi a piacere

Spezzare il coniglio e tenerlo in ammollo nella soluzione di acqua e aceto almeno un’oretta o anche due ore se avete tempo.

A piacere potete aggiungere alla marinatura anche delle foglie di alloro, rosmarino e pepe nero in grani per insaporire maggiormente la carne.

Coniglio alla cacciatora alla toscana

  • 1 coniglio tagliato a pezzi (meglio se da allevamento biologico)
  • 5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 rametti di salvia
  • 100 g di olive nere in salamoia (denocciolate)
  • 3 cucchiai di pomodori pelati o passata rustica
  • sale qb
  • pepe

Preparazione

  1. Dopo aver marinato la carne del coniglio in acqua e aceto, scolatela e tamponate i pezzi di carne con della carta assorbente.
  2. In una padella antiaderente fate rosolare a fuoco vivace i pezzi del coniglio insieme all’olio, l’aglio, il rosmarino ed insaporite con sale e pepe.
  3. Quando la carne sarà ben rosolata sfumatela con il vino bianco secco.
  4. Fate appena evaporare l’alcool quindi aggiungete anche il pomodoro, meglio se una passata rustica, grossolana.
  5. Lasciate cuocere lentamente per circa 30-35 minuti, coprendo con il coperchio, controllando e girando ogni tanto.
  6. Trascorso il tempo, aggiungete al coniglio le olive nere denocciolate. Coprite di nuovo facendo attenzione che il sugo formatosi non si asciughi troppo. Eventualmente aggiungete un mestolino di acqua. Fate cuocere ancora per altri 15 minuti circa.
  7. A fine cottura spegnete il fuoco, eliminate gli spicchi di aglio, i rametti di rosmarino e salvia e lasciate riposare la carne per qualche minuto. Servite il coniglio alla cacciatora con del buon pane fresco meglio se toscano (sciocco).
    Accompagnate il coniglio con un contorno di patate arrosto.
    Il piatto è pronto!

In alternativa al coniglio, potete provare anche la ricetta del pollo alla cacciatora!

Scopri anche altre ricette tipiche della Toscana!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*