Home » Come cuocere la pasta a fuoco spento
cuocere la pasta senza gas

Come cuocere la pasta a fuoco spento

E’ possibile cuocere la pasta con il fuoco spento? Ebbene si: cuocere la pasta senza gas è possibile, con il vantaggio di risparmiare notevolmente sulla bolletta e ottenendo lo stesso un buon risultato. L’importante è seguire alcuni semplici passaggi che sono fondamentali per ottenere un buon piatto di pasta!

“L’acqua bolle, versa la pasta!” E’ la frase più ricorrente nelle cucine degli italiani. Noi abbiamo deciso di cambiarla, aggiungendo qualche parola: “L’acqua bolle, versa la pasta e… spegni il fornello!”

Difficile, è vero, non storcere il naso; per i cultori della cottura al dente una frase del genere suona come una eresia. Provare per credere, però. Una volta superata la comprensibile iniziale ritrosia, basta mettersi ai fornelli per scoprire un modo nuovo di bollire la pasta, riducendo il consumo di gas senza rinunciare al piacere di un buon piatto di spaghetti cotti a puntino.

Come cuocere la pasta senza gas – ricetta passo passo

In questa cottura non c’è nulla di complicato, anzi è quanto di più semplice si possa immaginare. Il procedimento è quello tradizionale, con una variante in più.

  1. portiamo l’acqua ad ebollizione
  2. saliamo
  3. versiamo la pasta e giriamola subito
  4. chiudiamo bene la pentola con un coperchio perfettamente dimensionato
  5. lasciamo cuocere per il normale tempo di cottura, trascorso il quale scoliamo e condiamo regolarmente.

Come cuocere la pasta a fuoco spento

5 su 3 voti
Ricetta di Ricette al Volo Portata: RubricheCucina: ItalianaDifficoltà: Facile
Dosi per

1

persona
Tempo di preparazione

5

minuti
Tempo di cottura

10

minuti

Come cuocere la pasta a fuoco spento

Modalità schermo attivo

Mantiene acceso lo schermo del tuo dispositivo

Ingredienti

  • 1,5 litri 1,5 di acqua del rubinetto

  • sale grosso qb

  • 100 g 100 di pasta

Preparazione

  • Portare l’acqua ad ebollizione, coprendo la pentola con il coperchio, aggiungere un poco di sale grosso
  • A bollore, versate la pasta nell’acqua bollente
  • Maneggiatela tenendo acceso il fornello per riattivare il bollore
  • Poi coprite la pentola con il coperchio e spegnete il gas
  • A questo punto calcolate i minuti di cottura indicati sulla confezione aggiungendo un minuto, massimo due minuti in più
  • Scolate dunque la pasta e procedete con il condimento desiderato

Hai realizzato questa ricetta?

Posta la foto del piatto su Instagram @ricette_al_volo e taggaci con l’hashtag #ricettealvolo

cuocere la pasta senza gas
Buttare la pasta in acqua bollente, spegnere il gas e chiudere con il coperchio

Tutto qui? Sì, tutto qui. La cottura non dipende dalla bollitura in sé ma dal trasferimento di calore dall’acqua alla pasta, che persiste anche quando la temperatura del liquido scende sotto i cento gradi.

Perché il risultato sia ottimale e lo spaghetto risulti perfettamente al dente è importante che il calore all’interno della pentola si mantenga costante (comunque non al di sotto degli 80 gradi) più a lungo possibile; è bene quindi:

  1. accertarsi che il coperchio assicuri una copertura ermetica
  2. non scoperchiare mai prima di fine cottura (ad esempio per mescolare o verificare con un assaggio)
  3. evitare di cuocere in ambienti particolarmente freddi che possano accelerare la dispersione di calore con l’esterno
  4. usare pentole con una buona tenuta termica, evitando quelle particolarmente sottili, quelle con materiale deteriorato o con i bordi deformati
  5. privilegiare le paste non molto amidose per evitare il rischio di incollamenti durante la cottura

Se si ha il timore che la temperatura dell’acqua scenda troppo repentinamente si può versare la pasta e attendere uno o due minuti prima di posizionare il coperchio e spegnere la fiamma.

L’esperienza, comunque, è la miglior consigliera: fate qualche tentativo, se necessario aggiustando i tempi e sostituendo i materiali. Cottura dopo cottura la vostra pasta a fuoco spento sarà sempre più buona e sempre più al dente!

La cottura passiva della pasta secono il Nobel per la fisica Giorgio Parisi

«Dopo aver portato l’acqua ad ebollizione buttate la pasta e aspettate due minuti… poi si può tranquillamente spegnere il gas, basta usare un coperchio e calcolare un minuto circa in più. Almeno 8 minuti di risparmio di gas». «Senza voler fare moltiplicazioni per famiglie italiane – aggiunge il professore – credo che sia una notizia da divulgare, dovremmo cambiare abitudini e non è detto che sia un male».

D’altronde anche il noto Dario Bressanini, chimico, divulgatore scientifico e docente all’Università dell’Insubria sono anni che sui canali social sostiene la tesi che si può cuocere la pasta anche spegnendo la fiamma una volta arrivato il bollore. Con notevole risparmio di energia e di gas.

La regola del coperchio

«Relata refero», (in latino riferisco le cose riportate da altri) scrive Parisi in un primo commento. Poi in un secondo aggiunge: «Penso che la cosa importante sia usare il coperchio sempre. Dopo che bolle se si lascia a fuoco bassissimo con il coperchio si consuma poco. Idem se si spegne del tutto».

Ma se vogliamo fare parlare i numeri un recente studio promosso dai pastai di Unione Italiana Food: usare il coperchio durante la fase di ebollizione non solo accelera i tempi, ma fa anche risparmiare «fino al 6% di energia ed emissioni di CO2e (CO2 equivalente)». Inoltre, spegnere il fuoco dopo i primi due minuti di cottura tradizionale lasciando il coperchio per non disperdere calore conduce a un risparmio di energia ed emissioni di CO2e che può arrivare perfino al 47%.

Dunque se vi ha incuriosito questo metodo di cucinare la pasta senza gas ovvero senza farla bollire, non vi resta che provare!

  • Spaghetti veloci in padella con pomodorini e peperoncino

    Cooks in 70 minutiDifficoltà: Facile

    Gli spaghetti veloci in padella con pomodorini e peperoncino sono un primo piatto molto saporito che ha una particolarità: la pasta viene cotta direttamente nella padella, senza prima lessarla.

Per non perdere nessuna ricetta, metti “like” QUI sulla nostra pagina Facebook 

e seguici QUI sul nostro profilo Instagram.

Torna alla HOME PAGE

Visita lo SHOP