Cavatelli fatti a mano con sugo di finferli

I Cavatelli fatti a mano con il sugo di funghi finferli sono un primo piatto di pasta fresca tipico del sud dell’Italia, in particolare del Molise, ma poi si preparano anche in Abruzzo, Puglia e Campania.

L’impasto dei cavatelli è povero e semplice: solo acqua e semola di grano duro. Il nome prende spunto appunto dalla forma incavata della pasta che raccoglie così tutto il condimento.
In questa ricetta li condiamo con un ottimo sugo di funghi finferli, che renderà questo piatto davvero succulento e gustoso.

Fare i cavatelli a mano non è difficile: richiede soltanto un poco di tempo in più e di pazienza, ma il risultato sarà super!

Vediamo la ricetta.

Cavatelli con sugo di funghi

Cavatelli fatti a mano con sugo di funghi finferli

Per il sugo

Ingredienti

Ingredienti

  • 400 gr di funghi finferli (gallinacci o galletti)
  • 700 gr di passata di pomodoro
  • 5 cucchiai di olio di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • sale
  • pepe

 

Preparazione del sugo

Pulite e lavate bene i funghi finferli, asciugateli con della carta assorbente o con un canovaccio, poi tagliateli a listarelle.

In una padella ampia scaldate l’olio con lo spicchio d’aglio e un pezzetto di peperoncino fresco e poi versate anche i funghi.

Aggiungete il sale e il prezzemolo tritato. Fate cuocere i funghi per 10-12 minuti. Dopodiché aggiungete la passata di pomodoro, aggiustate di sale e continuate la cottura per altri 20-25 minuti circa. Una volta trascorso il tempo lasciate riposare il sugo.

Potetepreparare anche la polenta con i finghi finferli, ecco la ricetta Polenta con funghi finferli

Cavatelli con sugo di funghi

Per i Cavatelli

  • 500 gr di farina di semola rimacinata di grano duro
  • 300 ml di acqua (circa)

Procedimento

Mettete a scaldare i 300 ml di acqua in un pentolino e spegnete poco prima che arrivi a bollore.

In una ciotola versate la farina e unite l’acqua poco alla volta mescolando con una forchetta fino a quando il composto comincerà a compattarsi. Versatelo su una spianatoia e continuate a lavorare l’impasto con le mani fino a ottenere un composto liscio e omogeneo, la consistenza dovrà essere abbastanza morbida ma non appiccicosa. Fate riposare l’impasto per una mezz’ora ben coperto.

Stendete sulla spianatoia un po’ di farina, tagliate dei pezzi di pasta e stendeteli fino ad ottenere dei cordoncini (come per gli gnocchi) di 1 centimetro e mezzo di diametro, tagliate poi i cordoncini in piccoli pezzetti di circa 2 centimetri.

Ripetere questa operazione fino a finire tutto l’impasto.
Ora si passa alla fase più delicata, creare i cavatelli. Prendete un cubetto di impasto, ponetevi sopra due dita, l’indice e il medio, facendo una leggera e costante pressione tirate verso di voi, dovrete creare un affossamento mentre il cubetto di impasto rotola sulla spianatoia. Ecco fatto!

Per non farli appiccicare fra loro, disponeteli ben separati e cospargeteli con un po’ di farina.

Cavatelli con sugo di funghi

Cavatelli con sugo di funghi

Preparate il piatto

Mettete a bollire abbondante acqua in una pentola molto capiente, quando arriverà a bollore, aggiungete del sale grosso e iniziate a versare i cavatelli nell’acqua bollente. Gettateli nell’acqua con le mani poco alla volta.

Una volta versati tutti i cavatelli, girateli con delicatezza con un cucchiaio di legno cercando di non farli attaccare sul fondo, vedrete che dopo 2 o 3 minuti i cavatelli cominceranno a venire a galla, da quel momento continuare la cottura per altri 3 minuti.
Scolateli e conditeli con abbondante sugo di finferli.

Cavatelli con sugo di funghi