Home » Risotto gamberetti e zucchine al profumo di limone
risotto-zucchine-gamberetti

Risotto gamberetti e zucchine al profumo di limone

Il risotto con gamberetti e zucchine al profumo di limone è un piatto raffinato e gustoso seppur facilissimo da preparare, dal colore dorato ed invitante grazie all’aggiunta dello zafferano!

Si può preparare sia con i gamberetti surgelati che con quelli freschi, in questo caso dovrete sgusciarli e pulirli.

Può essere un perfetto piatto unico da preparare quando volete fare una sola cucina e mettere d’accordo tutta la famiglia!

Cosa aspettate dunque? Provate subito questa gustosa ricetta e se vi è piaciuta condividete le vostre foto sui social: Facebook e Instagram!

Risotto gamberetti e zucchine al profumo di limone

Risotto gamberetti e zucchine al profumo di limone

Ricetta di Ricette al Volo
4.5 su 2 voti
Portata: Primi piattiCucina: ItalianaDifficoltà: Facile
Dosi per

4

servings
Tempo di preparazione

30

minuti
Tempo di cottura

40

minuti

Il risotto con gamberetti e zucchine al profumo di limone è un piatto raffinato e gustoso seppur facilissimo da preparare, dal colore dorato ed invitante grazie all’aggiunta dello zafferano!
 

Modalità schermo attivo

Mantiene acceso lo schermo del tuo dispositivo

Ingredienti

  • 500 g di gamberetti surgelati

  • 400 g di riso per risotti (Carnaroli o Arborio)

  • 1 piccolo scalogno

  • 1 litro abbondante di brodo vegetale

  • 1 zucchina grande (o 2 piccole)

  • scorza di limone bio

  • 1 pizzico di zafferano in polvere

  • 1/2 bicchiere di vino bianco

  • olio extravergine di oliva

  • sale

  • pepe

  • 2 cucchiai di parmigiano

  • 1 noce di burro per mantecare

Preparazione

  • Per preparare il risotto con gamberetti e zucchine al profumo di limone, per prima cosa, mettete a bollire l’acqua con il dado vegetale per fare il brodo.
  • Intanto, in una padella a parte, fate cuocere i gamberetti surgelati con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. A cottura quasi ultimata unite le zucchine tagliate fini e fate insaporite con sale e pepe per circa 5 minuti.
  • Adesso nella pentola dove poi farete il risotto, fate dorare lo scalogno tagliato fine in 4-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Dopodiché unite il riso e fatelo tostare leggermente senza aggiungere liquido. Vedi nelle note perchè fare la tostatura.
  • Dopo aver tostato il riso quindi, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco secco, fatelo evaporare e cominciate ad aggiungere il brodo a piccoli mestoli. Maneggiate di tanto in tanto il riso facendo assorbire il liquido pian piano. Proseguite così fin quando il riso arriverà circa a metà cottura.
  • Ora è il momento di aggiungere il condimento: unite i gamberi e le zucchine, un cucchiaino di scorza di limone bio grattugiata, lo zafferano in polvere sciolto in un mestolo di brodo e mescolate. Ultimate la cottura del risotto cercando di diluirlo con il brodo per lasciarlo morbido.
  • Ultima operazione: spegnete il fuoco e lasciatelo mantecare con due cucchiai di parmigiano e una noce di burro. Lasciatelo riposare con il coperchio per circa un paio di minuti, dopodiché servite subito il risotto!

Note

  • Perché fare la tostatura del riso?
  • La tostatura del riso permette di preservare la compattezza del chicco durante la cottura: è questa operazione che differenzia un risotto da un riso bollito aggiunto di condimento. La tostatura si fa per circa 2-3 minuti, mescolando continuamente fin quando vedete che i chicchi diventano leggermente trasparenti.
  • Cosa significa mantecare? La mantecatura è una procedura applicata a diversi piatti (non solo al risotto) per conferire loro cremosità e piacevolezza gustativa, e renderli allo stesso tempo più accattivanti alla vista attraverso l’aggiunta di sostanze grasse come burro od olio.

Hai realizzato questa ricetta?

Posta la foto del piatto su Instagram @ricette_al_volo e taggaci con l’hashtag #ricettealvolo

Per non perdere nessuna ricetta, metti “like” QUI sulla nostra pagina Facebook 

e seguici QUI sul nostro profilo Instagram.

Torna alla HOME PAGE

Visita lo SHOP