Pappa al pomodoro ricetta tipica toscana

La pappa al pomodoro è una ricetta tipica toscana, fatta con pane toscano raffermo, pomodori maturi, aromi e del buon olio extravergine d’oliva.

E’ un piatto povero di origini contadine, quando il pane secco non si buttava per nessun motivo ma si riciclava reinventato in ricette semplici  sane e genuine, con le verdure e gli aromi dell’orto.

La pappa al pomodoro è un piatto estivo colorato e saporito che si può consumare sia tiepido che freddo.

Per velocizzare la ricetta, utilizziamo i pomodori pelati in barattolo al posto di quelli freschi.

La ricetta originale infatti prevede l’uso dei pomodori “bombolini” e cioè quelli che in passato si mettevano appesi alle cappe dei camini di campagna, leggermente appassiti e quindi più concentrati e saporiti.

E comunque andrebbero prima sbollentati, poi tolta la pellicina ed i semi, un procedimento più lungo che non sempre si ha tempo e voglia di fare.

Niente paura: utilizzando dei pelati in scatola di ottima qualità, del buon olio e del buon pane casereccio, avrete comunque un risultato eccellente.

Buona ricetta!

Pappa al pomodoro ricetta tipica toscana

Ingredienti pappa al pomodoro:

  • 4 fette di pane toscano raffermo (o comunque pane cotto a legna senza sale)
  • mezza cipolla rossa
  • uno spicchio d’aglio
  • mezza carota
  • mezza costa di sedano
  • 4-5 foglie di basilico
  • qualche fogliolina di timo fresco
  • 4-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un barattolo di pomodori pelati
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • sale, pepe

Preparazione

  1. Per preparare la pappa al pomodoro bisogna per prima cosa preparare un trito con la cipolla, la carota, il sedano ed il timo. Lo spicchio d’aglio e le foglie di basilico invece lasciatele intere.
  2. Fate soffriggere tutti gli aromi in circa 4 cucchiai di olio. Quando tutto sarà imbiondito, unite i pomodori pelati, un mestolo di acqua con dentro un cucchiaio raso di concentrato di pomodoro.
  3. Aggiustate di sale e pepe e fate sobbollire e restringere con il coperchio per circa 20-25   minuti.
  4. Mentre il pomodoro cuoce, tagliate a cubetti grossolani il pane raffermo. Per due persone dovrebbero bastare circa 4 mezze fette di pane.
  5. A cottura ultimata del pomodoro, eliminate l’aglio e le foglie di basilico intere.
  6. A questo punto potete sia frullare il sugo di pomodoro (con un frullatore ad immersione) oppure lasciarlo così, più grossolano diciamo. A voi la scelta.
  7. In ogni caso procedete aggiungendo il pane raffermo a cubetti mescolandolo per farlo bagnare bene, coprite con il coperchio e lasciate riposare.
  8. Dopo circa 5-6 minuti il pane sarà ben molle, schiacciatelo bene con una forchetta e mescolate.
  9. Aggiungete alla pappa al pomodoro altro basilico fresco spezzettato a mano, un giro d’olio a crudo, un pizzico di pepe e servite questa delizia!

    Se vi piacciono le ricette d’ispirazione toscana, guardate anche la ricetta della RIBOLLITA.

    Curiosità:

    La pappa al pomodoro è divenuta famosa in tutta Italia grazie al libro Il Diario di Gian Burrasca, dove in una famosa scena il protagonista si ribella al vitto del collegio chiedendo proprio questo piatto.
    La pappa al pomodoro è stata poi celebrata anche in una canzone di Rita Pavone, protagonista di una nota trasposizione cinematografica del libro di Vamba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*