Ricette al Volo 10 min. 15 min.

La frittata alle erbe è una ricetta che si prepara per la colazione della mattina di Pasqua, che la tradizione vuole sia bella abbondante e ricca per festeggiare la Risurrezione, dopo il periodo di digiuno della quaresima.

Per preparare questa gustosa frittata si utilizzano infatti molte varietà di erbe, si trovano i mazzolini misti già pronti. Quelle che comunque non devono mancare sono oltre ai carciofi e agli asparagi selvatici, la cipollina fresca e l’aglio fresco, la mentuccia, l’erba della Madonna, gli strigoli, la borragine, la maggiorana, il rosmarino, la salvia.

Non occorre aggiungere pancetta o salsiccia per insaporirla, ma al contrario si gusta meglio al naturale per un concentrato di bontà e di profumi!

Frittata pasquale alle erbe di campo

Ingredienti:

  • un mazzolino di erbe aromatiche
  • 1 carciofo cimarolo
  • un mazzetto di asparagi selvatici
  • 4-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 8-10 uova (a seconda di quante persone siete)
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 2 cucchiai di latte
  • sale

Frittata pasquale alle erbe di campo

Preparazione

Procuratevi un bel mazzolino di erbette di campo miste, lavatele ed asciugatele e togliendo le eventuali parti dure (come nel caso del rosmarino). Fate lo stesso con il carciofo e gli asparagi selvatici. Tagliate finemente l’aglio e la cipollina fresca del mazzolino e metteteli a rosolare in una padella con 4-5 cucchiai di buon olio.

Fate cuocere per primo il carciofo e gli asparagi e dopo 5-6 minuti unite anche tutte le altre erbette, tagliuzzandole grossolanamente. Coprite con un coperchio e fate cuocere per 10 minuti aggiungendo un goccio d’acqua e un po’ di sale.

Nel frattempo sbattete le uova, insieme al latte e il parmigiano. Quando le verdure saranno cotte spegnete il fuoco e trasferitele nella ciotola con le uova, amalgamandole.

Infine riprendete la padella ed aggiungete un filo d’olio, quando sarà caldo gettatevi tutto il composto e coprite con un coperchio. Abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere la frittata piano piano. Quando comincerà a rapprendersi anche sopra, giratela aiutandovi con il coperchio e fatela colorire anche dall’altro lato.

Frittata pasquale alle erbe di campo